variegato senza latte e uova

Il Plumcake variegato senza latte né uova

Non ci sono storie curiose sull’origine del plumcake variegato, ma per me è un’invenzione così romantica, che mi piace immaginare sia nato grazie ad una storia d’amore. In fondo, si sa, le cose migliori capitano per caso! Magari un pasticcere innamorato, è stato così sbadato da toccare l’impasto del suo plumcake alla vaniglia con le mani sporche di cacao.

variegata senza latte e uova

Per creare il migliore plumcake variegato, come nell’amore, bisogna preparare due impasti separati e indipendenti. Poi bisogna unirli e lasciare che cuociano a puntino per non separarsi più.

Impasto vaniglia

100 g di farina di Kamut setacciata

più due cucchiai

100 g di zucchero grezzo

½ bustina di lievito per dolci

1 pizzico di bicarbonato

½ bicchiere di acqua

60 g di burro di cacao sciolto

Mezza stecca di vaniglia

ingredienti senza latte e uova

Impasto cacao

100 g di farina di Kamut setacciata

100 g di zucchero

½ bustina di lievito per dolci

1 pizzico di bicarbonato

½ bicchiere di acqua

60 g di burro di cacao sciolto

Due cucchiai di cacao in polvere

INGREDIENTI ALTERNATIVI:

Se volete osare potete sostituire al bicchiere d’acqua il latte ad alta digeribilità senza lattosio, o latte di mandorla, riso, soia.

Se siete allergici al lievito potete usare 16g tutti di bicarbonato, o usare il cremor tartaro.

Se faticate a reperire il burro di cacao (io ho la fortuna di avere un negozio specializzato super fornito vicino a casa) potete usare l’olio di semi o addirittura il burro senza lattosio. Ma cos’è il burro di cacao?

Il procedimento è semplice semplice: si setacciano insieme farina, lievito e bicarbonato, poi si aggiunge lo zucchero, il cacao o la vaniglia. Così tutti gli ingredienti secchi sono uniti e si può passare a quelli liquidi: prima il burro di cacao e poi l’acqua, fino a raggiungere un impasto liscio ed omogeneo.

Io preparo prima l’impasto alla vaniglia e poi quello al cioccolato, li unisco nello stampo e poi inforno a 180° per 25 minuti. L’amore del plumcake variegato lievita moltissimo e poi si lascia ricoprire da un velo di zucchero. È davvero perfetto per la colazione, mi ricorda romanticamente i magici risvegli del mese di agosto, sul lago di Garda. Con un succo all’ACE che sapeva d’estate. Ma in queste giornate che anticipano l’autunno e ci pungono il naso con un pizzico di freddo, me lo sto gustando anche con un aromatico tè Earl Grey, nella mia tazza ricoperta di lana per non scottarsi le mani.

variegata senza latte e uova

È una ricetta semplice, tutti (o quasi) gli ingredienti si trovano nelle vostre dispense in casa. Si può dire che sia vegan, perché è senza latte, lattosio e uova, ma potete personalizzarla a vostro piacere.

Un grazie di cuore va a Nicole di Senzalattesenzauova che ha ospitato questo post nel suo blog. La collaborazione con lei è stata un grande stimolo a sperimentare una ricetta con così tanti senza, ma così tanto gusto! Questa è la versione meravigliosamente raffinata cucinata da lei, la trovate nel suo blog insieme a tantissime altre idee…

plumcake variegato

7 comments on “Il Plumcake variegato senza latte né uovaAdd yours →

  1. Complimenti per il tuo nuovo blog molto carino!! Ho fatto il tuo plumcake sostituendo come da te suggerito l’acqua con latte di riso e il burro di cacao con olio di semi. Ho usato cremor tartaro e bicarbonato 8gr+8gr per ciascun impasto. Da crudo l’impasto pizzicava…..ora da cotto sembra molto meno o quasi ma per essere certa devo attendere domani. Non è forse un po troppo la dose di lievitante se pur naturale? Grazie !!!!! Ti seguiro’!

    1. Ciao Claudia, grazie per aver letto il mio blog e aver apprezzato le mie ricette!
      Se riesci, mandami la fotografia della tua ricetta, sono curiosa di vedere come ti sia venuta.
      Io ho usato il lievito per dolci normale e un pizzico di bicarbonato per garantire una morbidezza super. Che io sappia il cremor tartaro si aggiunge in dosi uguali al lievito per dolci, ma in commercio si trovano confezioni già addizionate di bicarbonato. Altrimenti si aggiunge metà dose di cremor tartaro e mezza di bicarbonato come hai fatto tu. Il tuo cremor tartaro non era già addizionato di bicarbonato?
      Grazie per i tuoi commenti 🙂

  2. Per preparare un perfetto plumcake allo yogurt senza glutine, fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente, poi unitelo allo zucchero e mescolate fino a ottenere un composto liscio e cremoso . A questo punto aggiungete le uova una alla volta assicurandovi di incorporare bene quelle precedenti prima di aggiungerne un altra. Prima di estrarre il plumcake allo yogurt senza glutine dallo stampo, fatelo raffreddare a temperatura ambiente ed eventualmente aiutatevi con una spatola o un coltello liscio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *